Conclusa positivamente la visita dei capitani reggenti in Montenegro

Si è conclusa martedì la visita ufficiale dei Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino in Montenegro, accompagnata dai Segretari di Stato per gli Affari Esteri e per l’Industria e da una delegazione diplomatica.

In mattinata i Capitani Reggenti hanno preso parte a un Business Talks introdotto dal presidente della Camera di Commercio montenegrina e dal presidente della Repubblica, cui hanno fatto seguito interventi anche dei due Segretari di Stato che hanno preso atto della presentazione del sistema Paese del Montenegro da parte dei rappresentanti di Camera di Commercio e della Agenzia per lo sviluppo montenegrina e illustrato le specificità del sistema sammarinese in ambito economico-finanziario, industriale e commerciale.
Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, ha richiamato i passi intervenuti nell’ultimo decennio per una significativa riconversione del sistema economico e un progressivo allineamento ai parametri internazionali.

Beccari ha dettagliatamente informato degli adeguamenti normativi intervenuti e richiesti anche dagli organismi multilaterali, in materia di trasparenza, di lotta ai fenomeni della corruzione e del riciclaggio e di conseguente ammodernamento in ambito fiscale e finanziario, per pervenire all’attuale status di Paese pienamente conforme.

È stata altresì richiamata l’azione determinata ad attrarre investimenti esteri a San Marino, alla luce dell’offerta competitiva e di un sistema di trasparenza normativa adottato, che favorisce semplificazione nelle procedure e servizi in crescita costante.

Il Segretario di Stato ha rimarcato le significative affinità esistenti con il Montenegro anche in questo settore, che vede San Marino quale valido partner, anche in virtù di una lungimirante diversificazione dell’economia, che oggi la rende più che mai competitiva ed affidabile; presentate le sensibili riforme intervenute per un ammodernamento del sistema economico anche nei settori energetico e della sostenibilità ambientale.

Al Business Talks hanno fatto seguito un incontro bilaterale tra il Segretario di Stato per l’Industria, Fabio Righi, e il vice primo ministro per lo Sviluppo Regionale e ministro per gli Investimenti, Ervin Ibrahimović, e il ministro dello Sviluppo Economico e del Turismo, Goran Đurović, e l’incontro tra il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari e il ministro degli Affari Esteri, Ranko Krivokapić.


L’ampio confronto tra i responsabili della politica estera ha consentito di affrontare i temi propri del rapporto bilaterale e di ripercorrere i passi più recenti, realizzati per rafforzare, in termini ancora più stringenti e proattivi, la collaborazione in ogni ambito di reciproco interesse.

A livello bilaterale, entrambi hanno convenuto di procedere speditamente per la definizione delle intese bilaterali in corso di negoziazione, soprattutto in ambito economico e finanziario, accelerando la trattativa in merito all’accordo sulla promozione e protezione degli investimenti (PPI) e all’accordo per l’abolizione delle doppie imposizioni fiscali (DTA).


L’occasione dell’incontro bilaterale ha altresì consentito di condividere lo scenario politico internazionale e di convenire sull’opportunità di rafforzare la collaborazione tra piccoli Stati in ambito multilaterale, con particolare riferimento alla più recente collaborazione avviata all’interno di EUSAIR.
Ripercorse le tappe che stanno conducendo il Montenegro verso l’adesione all’Unione Europea e San Marino verso la definizione di un Accordo di Associazione; dinnanzi a questi due prossimi obiettivi strategici, entrambi i Ministri hanno espresso condivisione e sostegno convinto, per l’opportunità che tra i piccoli Paesi cresca e si affermi una sempre maggior consapevolezza verso la difesa delle comuni peculiarità, talvolta non debitamente valorizzate nel confronto tra Stati più grandi. 


Beccari e Krivokapić hanno poi provveduto alla sottoscrizione del “Memorandum di Intesa in materia di consultazioni politiche rafforzate tra la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri della Repubblica di San Marino e il Ministero degli Affari Esteri del Montenegro”, che stabilisce misure ancora più stringenti per una collaborazione tra i due Stati.


Si è trattato, dunque, di una visita decisamente significativa che si innesta nel quadro dei percorsi che la Repubblica sta compiendo nei nuovi svariati ambiti multilaterali europei; attraverso i risultati di questi due giorni al vertice istituzionale, le relazioni bilaterali dovranno entrare ora in una fase ancor più operativa, anche con il coinvolgimento di nuovi attori per favorire uno sviluppo integrato e sostenibile delle rispettive economie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

Italia: estradato il boss Rocco Morabito dopo 23 anni di latitanza

Next Article

Arriva la 3^ edizione di Cena Tramonto & Show

Related Posts
Total
0
Share