Violenta scossa di terremoto tra Pakistan e Afghanistan

Martedì sera, un forte terremoto con una magnitudo di 6.5 ha colpito una vasta area del Pakistan e dell’Afghanistan, causando una scossa che è durata più di 30 secondi.

L’epicentro si trovava nella catena montuosa dell’Hindu Kush, vicino alla remota provincia del Badakhshan, in Afghanistan. La scossa è stata avvertita in un’ampia zona, che va dal Turkmenistan fino all’India. La gente è uscita di casa e si è messa a pregare il Corano, ha riferito un corrispondente della Afp da Rawalpindi, nel Punjab pakistano.

Al momento, non è ancora chiaro se ci siano stati danni o vittime, ma almeno due persone sono morte in Pakistan, tra cui una ragazzina di 12 anni e una donna nella provincia nord-occidentale del Khyber Pakhtunkhwa, a causa del crollo di un tetto.

L’Asia meridionale è una zona sismicamente attiva, a causa della spinta della placca tettonica indiana verso nord nella placca eurasiatica. Lo scorso anno, un terremoto di magnitudo 6.1 nell’Afghanistan orientale ha causato la morte di oltre 1.000 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article
soldi

Riciclaggio: continua il processo agli imprenditori veneti

Next Article

Trump rischia l'incriminazione

Related Posts
Total
0
Share