Calciatore uccide l’ex a martellate: aveva giocato a San Marino

Il calciatore che ha ucciso la ex a martellate aveva giocato a Bellaria e nel Cailungo.

Giovanni Padovani ha atteso per ore il rientro a casa di Alessandra Matteuzzi poi l’ha colpita decine di volte con un martello mentre la vittima urlava al telefono con la sorella.

Giovanni Padovani, 27 anni, calciatore professionista con breve militanza nel Bellaria calcio e nel Cailungo a San Marino, martedì sera, dopo averla attesa per ore sotto casa a Bologna, ha assassinato a martellate l’ex fidanzata Alessandra Matteuzzi, 56 anni, rappresentante di vendita per uno showroom di abbigliamento.

Lei lo scorso 29 luglio l’aveva denunciato per atti persecutori e stalking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

“Ciao papà vado al Chiringuito”: lo strazio del padre di Simone De Luigi

Next Article

Caso Credito Sammarinese, il processo passa in Italia. Tutti prosciolti

Related Posts
Total
0
Share