Aborto, la legge della discordia spacca il Consiglio

Legge sull’interruzione di gravidanza: il dibattito è iniziato delineando le posizioni divergenti

Si è aperto lunedì pomeriggio in Consiglio grande generali il dibattito sulla legge sull’interruzione volontaria di gravidanza. Il confronto è stato introdotto dalle due relazioni, di maggioranza e minoranza.

Se Ciavatta, Pdcs ha dimostrato posizioni moderate, critica Libera: “la legge uscita dalla commissione non ottiene un giudizio positivo. Siamo rammaricati – ha detto Zanotti – che nei passaggi cruciali della legge abbia prevalso la visione confessionale del Pdcs uniformati Rf e i Commissari di Npr e Domani Motus liberi”.

“Siamo molto preoccupati per lo scenario che la proposta di legge può aprire nel nostro paese”.

Così l’associazione “Uno di Noi” interviene sulla discussione in seconda lettura in Consiglio della legge sull’interruzione volontaria della gravidanza. La bozza, affermano, oltre ad essere scritta male con ripetute contraddizioni interne non presenta neppure traccia dell’annunciata legge a tutela della famiglia. L’associazione, aggiunge, aveva proposto alle forze politiche diversi emendamenti nessuno dei quali è stato preso in considerazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

“Nostro figlio e scomparso”. Ma era stato arrestato

Next Article

Il Tre Fiori vince la Supercoppa: battuta al fotofinish La Fiorita

Related Posts
Total
0
Share